mercoledì 24 settembre 2008







Armonium


E' rimasto quel giorno

nella memoria del solitario naufrago

all'insperato approdo


Era settembre

una sera calda come tante

eppur così diversa


Tu non ricordi

ma la tua voce

era per me

la musica più dolce...


Roberto 17.11.84

2 commenti:

M.K.B. ha detto...

Come è bella. Mi ricorda alcune poesie di hermann hesse. ^^

Roberto ha detto...

Grazie, ma non esageriamo!!!