venerdì 8 maggio 2009










Ossessioni


Qualcosa si ripete come la storia:

Rimanere invischiati

Nelle ragnatele della memoria

Terminare il volo

Perdere i capelli

Invecchiare e rimanere soli

Addormentarsi senza sogni

Le membra immobili nel buio

Senza bisogni

Oltre la collina il suono puro della luce

E

Si cammina ancora

Senza nessuna fatica.



Roberto

2 commenti:

Miryam ha detto...

Bella e profonda la chiusa!
Complimenti!
Ciao!

Roberto ha detto...

Ti ringrazio, ciao!