martedì 18 marzo 2008







Angeli rosa


Abbandoni giù nel fondovalle

ricordi e speranze perdute

ed alzi il passo greve sull'erta silenziosa

seguendo il tuo sole ed il solco freddo

che traccia sul cielo scarlatto...


...cade una pioggia sottile

polvere grigia d'acciaio e cenere scura

a celar la vetta del tuo calvario

e lungo la strada

tra i mercanti d'oppio

qualche angelo rosa ti saluta.


Roberto

2 commenti:

Lucy ha detto...

bella questa poesia è molto evocativa :) Complimenti per come scrivi""

roberto ha detto...

Grazie!!!